I Ricordi

Premessa

Non so se riuscirò nell'intento ma vorrei provare a raccontare la storia di Francavilla Angitola attraverso  i mie ricordi. La storia del paese, in cui ho vissuto da ragazzo e nel quale torno volentieri ogni qualvolta ne ho l'opportunità...

Il Natale

Quella del Natale insieme alla Pasqua e alla festa del Patrono, San Foca Martire era, e forse lo è ancora, la festa più sentita. Una festa piena di luci, di colori e per via della festa della Befana piena di attese, attese sempre deluse...

Pasqua

"Pasqua marzijata o guerra o mala annata".
Era questo il proverbio che le persone anziane ogni anno recitavano dopo aver verificato quando sarebbe "caduta" la Pasqua...

La Scuola

Così come ho scritto nella nota biografica sono nato nel 1953 e quando, all’età di sei anni, ho cominciato a frequentare la prima elementare non c’era un plesso scolastico in cui fossero riunite tutte le scuole del paese: asilo infantile, scuole elementari e le scuole medie...

A Sarza

Agosto, oltre che essere il mese della festa di San Foca Martire, del mare e del ritorno degli emigranti, era anche il mese dei pomodori. Era il mese in cui quasi tutte le famiglie facevano a "sarza", o come la chiamavano altri, a "cunserva e pumadora"...

Carnevale

Molto probabilmente il carnevale è figlio di antiche feste religiose pagane, nelle quali si usavano delle maschere con lo scopo di tenere lontani gli spiriti maligni. Nell’antica Roma erano i Baccanali e i Saturnali un periodo a cavallo tra...

San Foca

Il protettore di Francavilla Angitola, San Foca Martire, viene festeggiato il 5 marzo e la seconda domenica di agosto di ogni anno. Foca era un ortolano vissuto tra il I e II secolo a Sinope di Paflagonia, allora grande porto sul Mar Nero (Ponto Eusino, l’odierna Crimea), uomo molto...

Il Lutto

Erano delle grida strazianti di dolore quelli che annunciavano la morte di un congiunto, delle grida che facevano immediatamente capire cosa fosse successo e a far accorrere i vicini...

I Negozi

Tra i miei ricordi dell’infanzia a Francavilla Angitola ci sono anche quelli legati alla presenza, allora molto cospicua, di attività commerciali, che rispondevano a quelli che erano quasi tutti i bisogni dei francavillesi. Tra queste attività mancavano quelle legate all’abbigliamento...

I Giochi

È scontato dire che la mia generazione non ha avuto la fortuna di avere a disposizione tutta l’abbondanza e la tecnologia che oggi hanno i nostri ragazzi e, insieme a tutto questo, una varietÀ infinita di giocattoli e di giochi. Giochi individuali, di gruppo e addirittura giochi interplanetari...

Il Cinema

Penso che molti abbiano visto il bellissimo film di Giuseppe Tornatore, vincitore del Premio Oscar, Nuovo Cinema Paradiso, così come credo che tutti quelli della mia generazione che l'hanno visto si siano identificati nella realtà che in esso viene rappresentata attraverso la storia di quel cinema...

Il Mare

Finita la festa di San Foca anzi, alcuni la stessa notte, dopo lo spettacolo dei fuochi pirotecnici, con il camion di Ulisse o con l’ape di Santo su cui si caricava il materiale per costruire  "a barracca" e il necessario per vivere dieci o quindici giorni si andava a "praia e mara"...

Il Maiale

La Calabria vanta tradizioni antichissime per l’allevamento dei maiali e per la preparazione dei salumi. Il primo riferimento scritto risale al XVII secolo nel primo tomo "Della Calabria illustrata" di padre Giovanni Fiore da Cropani che parla di tecniche accurate nella lavorazione della...

La Televisione

Grazie alla sua diffusione la televisione oggi è diventata davvero, come diceva qualcuno, la finestra sul mondo, il nuovo focolare intorno a cui tutti si siedono. Di televisori in ogni famiglia ce ne sono più d’uno e tutti a colori e sempre più grandi, come quelli di nuova generazione...

Il Matrimonio

Così come per tante altre nostre usanze e tradizioni anche per quelle legate al fidanzamento prima e al matrimonio poi sono cambiate molte cose. Alcuni di questi cambiamenti hanno permesso ai giovani di godere di maggiore libertà e di avere l’opportunità di potersi conoscere...

L'Asino

Per le vie del Paese non si vedono più passare, come succedeva un tempo, gli asini che col loro incedere lento e silenzioso trasportavano sulla soma il loro padrone e le merci. Il loro passaggio era solo rotto dal ticchettio prodotto dagli zoccoli metallici con cui erano ferrati...

Miracoli

Ho già parlato di mio nonno, Giuseppe Teti detto Sbulica u Tamburinaru, utilizzando le parole del capitolo “Sbulica” del libro di Vittorio Torchia “Il Paese del drago”; qui volevo soltanto raccontare degli episodi della sua vita, alcuni dei quali mi hanno visto come testimone...

La raccolta delle olive

Con l’arrivo dell’autunno, insieme alla vendemmia che durava pochi giorni, l’attività che impegnava molto i contadini e, in modo particolare, le donne era la raccolta delle olive. Un lavoro molto duro a cui le donne si dedicavano con grande pazienza...

Pendino

Pendino, la parte più antica di Francavilla Angitola, è edificato su costone roccioso con un ampio orizzonte aperto sulla Frischia, il Calvario, San Martino, la Cuttura e poi … Rocca Angitola, Maierato, Vibo Valentia, il mare Tirreno. È un reticolo di vicoli molto stretti, di scalinate ripide,...

Il Pane

Quella del pane è una storia antica quanto il mondo o almeno quanto la presenza dell’uomo sulla terra e alla sua attuale forma, consistenza e produzione hanno contribuito diversi popoli e culture che nel tempo si sono alternati...

Il Bucato

La tecnologia oggi mette a disposizione molti prodotti che migliorano la qualità della vita e, tra questi prodotti, la lavatrice sicuramente occupa un posto rilevante...

Nidi

Con l’arrivo della primavera i ragazzi e, solo loro, si trasformavano in esperti e pazienti cacciatori. Non avevano armi, se non a volte la fionda autocostruita, ma semplicemente tanto tempo a disposizione e una grande pazienza...

La Mietitura

La primavera con tutti i suoi colori sembra voler fare da cornice e da palcoscenico a quella che da sempre è la più bella festa della campagna. Una cornice fatta da tantissime margheritine, da tanti fiori bianchi e rosa che colorano i rami degli alberi da frutta e da tanti fiorellini multicolori...

La Vendemmia

Quello di Francavilla Angitola negli anni passati era considerato un territorio, dove si producevano degli ottimi vini bianchi e rossi tra i quali quelli di zibibbo e di fragola. Al vino e in modo particolare alla vendemmia e conseguentemente all’uva sono legati molti miei ricordi...

A Scialata

Durante l’inverno i momenti di svago e di incontro dei giovani a Francavilla Angitola si restringevano drasticamente. Niente passeggiate verso “u dragu” , niente mare, niente granita di limone seduti davanti al bar di “Foca e Cristina”...

U Martingala

Conclusi i riti religiosi della Santa Pasqua ( l’ultima Cena il giovedì’, la predica con la chiamata di Maria e la relativa processione con la statua del Cristo nella bara e la statua della Madonna addolorata verso il Calvario il venerdì, la processione del sabato con i simboli della passione di Cristo...

U sapuni e casa

L’uso del sapone da parte dell’uomo affonda le sue radici nei secoli e nella storia, tanto che, le prime tracce che in qualche modo ne testimoniano l’uso, risale al 2800 A.C. da parte dei babilonesi. Sono stati trovati infatti, in Mesopotamia, dei cilindri di terracotta contenenti delle sostanze...

I Giganti

Grazie alla sua diffusione la televisione oggi è diventata davvero, come diceva qualcuno, la finestra sul mondo, il nuovo focolare intorno a cui tutti si siedono. Di televisori in ogni famiglia ce ne sono più d’uno e tutti a colori e sempre più grandi, come quelli di nuova generazione...

Corpus Domini

LLa festa del “Corpus Domini” è celebrata dalla Chiesa dal 1264, data in cui Papa Urbano IV la estese a tutto il mondo cattolico, dopo sessanta giorni dalla Pasqua. E’ la festa religiosa che onora l’Eucarestia, simbolo sacramentale del pane, del Corpo di Cristo...

A ruga da Piergula

Francavilla Angitola oltre che essere storicamente divisa da un invisibile muro che distingueva i francavillesi in “dirtuoti e pendinuoti” è suddivisa in tanti rioni, che in dialetto chiamiamo, “rughi”...

U Cumbitu

Quella del "cumbitu e San Giuseppa" è una tradizione del mondo contadino le cui origini si perdono nella notte dei tempi e che, nonostante tutto, è riuscita ad arrivare fino a noi....

Spirdi monacieji cutumaffi

Spirdi, monacieji, magare, gabbatieji cu i peda russi, testa cu dienti e manicu e pala e, naturalmente, cutumaffi per le nuove generazioni sono definizioni che non dicono niente....

© Francavilla Angitola - Storia Ricordi Cultura Religione